Momento Zen (numero 5)
5 giugno 2016
L’uomo da favola
15 giugno 2016

LE CREDENZE SULLA GRAVIDANZA

Una volta incinta ogni donna si trova catapultata in un mondo incantato, ricco di credenze incomprensibili a cui è difficile non prestare ascolto e farsi influenzare: di leggende metropolitane sul concepimento, la gravidanza ed il parto è pieno il mondo. Mi hanno sempre divertito molto, anche se penso che qualcuna possa avere anche un piccolo fondo di verità, perciò ho pensato di elencarvi tutte quelle che mi hanno accompagnato durante i 9 mesi di gravidanza (nel 2014…come vola il tempo).

  • Si vede che hai una femmina, ti stai sformando. A chi aspetta un maschietto cresce solo la pancia.

Mettetevi nei miei panni. Incinta di 6 mesi mi son sentita dire questo. Ed io che pensavo di essere una gran bella donna curvy. No. Mi è stato detto chiaramente che mi stavo trasformando in un water. L’unica cosa che mi ha frenato dal mandare a quel paese la signora è che sapevo che anche lei era mamma di una bimba. Il fatto che era il mio capo, poi, passava in secondo piano.

Faccio un appello: sforzatevi ad avere un po’ più di tatto con quelle donne che stanno crescendo di peso insieme al proprio pancione. State parlando con donne incinta, ok?.

  • Quando hai una voglia che non riesci a soddisfare, toccati il sedere, così il bimbo avrà una macchia lì e non da qualche altra parte che si vede. Non toccarti in faccia!.

La mia figlia è nata con una piccola voglia in fronte ed un’altra su un polso. Evidentemente non sono stata molto brava. Altrettanto evidentemente ce n’è sempre troppa di gente ignorante in giro.

Dicono anche che il colore della macchia sia legato al cibo a cui si è rinunciato: ad es. marrone per il caffè o il cioccolato, rosso per fragole o ciliegie, bianco per il latte, etc. Certo. Come no. Continuate pure a fare del terrorismo, tanto io non mi sento in colpa. Anche se ammetto sia stata la prima cosa a cui ho pensato quando ho visto le voglie della mia piccola.

  • Anche stamattina la nausea?. Hai una femmina. Sicuro.

Avevo nausee solo alla mattina, appena sveglia, è vero. In effetti mi è nata una femmina. Avevano il 50% di probabilità di azzeccarci e lo hanno fatto. Prometto che, se iniziano anche a predirmi i numeri del lotto estratti, inizio a crederci. Parola di mamma.

  • Hai acidità di stomaco?. Se continui a vomitare così tanto vuol dire che il bambino nascerà con una testa piena di capelli!.

Mi viene in mente solo una domanda: perché?!?. Dove starebbe questa correlazione fra la nascita di Raperonzolo e i miei appuntamenti con la tazza del gabinetto?. Mistero. La mia figlia è nata con tanti capelli, è vero. Ma allora perché ho subito le nausee “solo” i primi mesi?. Una volta cresciuti se li è raccolti in un codino o in una treccia così non mi hanno più dato fastidio?. Non credo.

  • Chi ha un maschietto ha una pancia a punta, chi ha una femminuccia l’ha alta e tonda.

Tonda ce l’avevo tonda, è vero. Alta non mi pare. Soprattutto gli ultimi mesi. Diciamo che chi mi incontrava faceva prima a saltarmi che a girarmi intorno ma questa è tutta un’altra storia. Meglio affidarsi al parere del proprio ginecologo per avere conferma del colore dei vestitini da acquistare.

  • Non portare collane che altrimenti il bimbo nasce con il cordone ombelicale attorno al collo!.

Questa si commenta da sola. Non c’è bisogno che aggiunga altro perché spigiona ignoranza comunque la si voglia interpretare. E mi piace così.

  • Preparati che, con la luna piena, nasce.

Questa affermazione pare avere un fondamento di verità. Anche l’ostetrica dell’ospedale mi ha confermato che con la luna piena registrano, di norma, un aumento delle nascite. Non ci sono delle argomentazioni scientifiche a convalidare questa teoria ma pare che, con la luna piena, i travagli siano facilitati. Oltre alle maree, quindi, la luna avrebbe il suo bel ruolo anche per la rottura delle acque. Quella è la situazione in cui noi donne siamo davvero un tutt’uno con la natura e le forze dell’universo. Perché noi generiamo. E scusa se è poco.

Ve le siete sentite dire anche voi, non è vero?. Sarei curiosa di sapere, però, se ne avete altre da aggiungere. Voglio arricchire il mio repertorio, fatevi sotto!.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di terze parti. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull'utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione . Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un'esperienza migliore . Cookie policy