La simpatia dei dentini da latte

La Perla di Saggezza (numero 1)
26 Maggio 2016
La perla di saggezza (numero 2)
26 Maggio 2016

la simpatia dei dentini da latte

Avete un nanetto, in giro per casa, con le gengive gonfie ed infiammate, che produce un sacco di saliva, facilmente irritabile, dal sonno disturbato e, se siete proprio fortunate, anche con qualche linea di febbre, inappetente e con la diarrea?. Niente paura. Vostro figlio non si sta trasformando in un Gremlins. Promesso. Sono solo i dentini. Già da ora sono gioie e dolori. Un po’ come la vita.

Lo spuntare di un dentino viene chiamata eruzione: un termine che descrive molto bene quello che sta accadendo nella bocca di nostro figlio, nel fermento della crescita come un piccolo vulcano.

Esistono dei periodi di eruzione attesi per i denti da latte (ne ho fatto un riassunto nell’immagine sotto), ma è altrettanto vero che sono indicativi e che ogni bambino ha le sue tempistiche.

1

Dal momento che alla piccola di casa stanno spuntando come funghi, ho pensato sarebbe stato bello monitorare la loro crescita con una piccola “mappa” da conservare, come ricordo, in mezzo a foto di grandi sorrisi.

Potete usarla anche voi, salvando l’immagine sul pc e stampandola. In corrispondenza del primo dentino spuntato inserite il numero 1, dentro al suo cerchietto bianco, e andate avanti così fino alla fine. Quando avete completato la scheda meritate un premio: il mio sarà un profiterole gigante. Poi mi laverò subito i denti. Sicuro.

Il regalo spetta di diritto anche alla bimba, lo so, lo so…magari una bella visita dal dentista (aha aha aha…).

WWW.BUONGIORNOMAMMA.IT_post_SCARICABILE

La mappa dei dentini da latte

A parte gli scherzi, soprattutto per i primi incisivi, la mia piccola trovava sollievo usando un dentaruolo che si potesse anche refrigerare (nel frigo, non nel freezer!).

Attenzione: se lo acquistate per vostro figlio, non vuol dire che non morderà più tutto quello che gli capita fra le mani. Non illudetevi. Quando meno ve lo aspettate potrà tentare di azzannare anche voi. Altro che twilight. Io e mio marito ne portiamo ancora i segni. Poi non dite che non ve l’avevo detto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di terze parti. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull'utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione . Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un'esperienza migliore . Cookie policy