Un pensiero ai maturandi – SuperEva

Donne a tavola – W il pollo
5 giugno 2017
E se le regalassimo il suo primo smartphone? – TIM
8 giugno 2017

Alle prese con lo spannolinamento, mi è tornato in mente l’esame di maturità. Un po’ tutti gli anni, di questi tempi, un mio pensiero va sempre ai ragazzi di quinta. Empatizzo con loro. Subito dopo penso che io non lo devo sostenere più e mi sento subito meglio (non fatemi ricordare quanti anni sono passati…). Il terzo pensiero è “ora tocca a voi, aha aha aha”, con un filo di nonnismo.

Eppure di commissioni d’esame ne ho affrontate davvero tante ai bei tempi dell’università, ma l’esame di maturità, chissà il perché, mi è rimasto dentro.

Ora la mia commissione d’esame è composta da una signorina alta meno di un metro, alla ricerca del pannolino perduto. Come cambiano le cose. Evolvono.

Per curiosità sono andata a cercare notizie sull’esame di maturità 2017 ed ho trovato su Supereva queste info: quest’anno la commissione si compone di 3 commissari interni, 3 esterni e 1 presidente esterno.

Sono stati resi noti i loro nominativi e, per sapere chi siano gli esterni, basterà chiedere alla propria segreteria scolastica o consultare il sito web del MIUR. È stato lo stesso Ministero dell’Istruzione a twittare la notizia della pubblicazione ufficiale. Ora che sapete chi vi interrogherà, cari maturandi, studiate, ripassate, sgobbate. Manca pochissimo e vi tocca ma poi sarete liberi.

E maturi per gettarvi a bomba nella piscina comunale o giocare a racchettoni al mare con il tipico sorriso spalmato in viso, di chi non ha più l’incubo delle interrogazioni della prof. di latino (o chimica, italiano, storia, diritto, etc.) e dei compiti in classe. Festeggiate questo importante traguardo e godetevela finchè potete…che settembre arriva alla velocità della luce e poi inizia un altro capitolo della vostra vita.

Sono andata a cercare news su SuperEva perché è un sito che, in tempo reale, ascolta la rete e le sue tendenze: è infatti il primo sito in Italia con argomenti scelti al 100% in base ai trend social e il palinsesto del sito è modellato in tempo reale sul gradimento degli utenti. Lo trovo geniale.

Per farvi capire, l’home page del sito offre in primo piano gli articoli più visti, condivisi e commentati; mentre il “trendometro” mostra in tempo reale le notizie più interagite sui social e i contenuti più cercati sui motori di ricerca. Tutto questo in un solo sito. Quello che mi piace di SuperEva è che i suoi contenuti puntano al “feel good factor”: grazie a notizie basate su divertimento e curiosità, sul “come fare” e soprattutto su storie a lieto fine: dalle persone agli animali, con una narrazione leggera e attraente per offrire un momento di svago.

Segnalo la ricca sezione video, anche questa realizzata in funzione dei trend più seguiti, e quella che racconta eventi, fatti curiosi e scoperte scientifiche.

Al classico menù di navigazione si affianca una categorizzazione dei contenuti per reaction: Lol (risate a crepapelle), Gulp (cose da non credere), Love (un mondo di tenerezze), Wow (qualcosa di straordinario), Pop (sulla bocca di tutti). La trovo una classificazione divertente ed immediatamente intuibile, grazie alle mitiche emoji.

SuperEva è un sito che consiglio se volete stare “sempre sul pezzo”. Personalmente mi ci aggrappo per non essere risucchiata nel mondo dei superpigiamini. Funziona!
Buzzoole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *