Un brindisi a 2 inaspettato – Mionetto

I benefici dell’olio EVO – Aureus
28 luglio 2017
Lasciamo ai bambini la libertà di macchiarsi – Willy & Nilly
4 agosto 2017

Lunedì 24 luglio 2017.

La piccola di casa si è addormentata alle 19:00, dopo aver fatto la doccia, mangiato e guardato solo un cartone. Anzi, senza vederne nemmeno la fine.

Una volta cambiata e messa a dormire nel suo lettino, mi sono presentata da mio marito con un sorriso a 32 denti. Lui, nel frattempo, aveva già messo in fresco una bella bottiglia di prosecco. Quando si dice il feeling.

Credo che sia dalle feste di Natale che Anna non si addormentava così presto.

Di solito è tutto un: “andiamo in giardino ad accarezzare la gatta”, “corri a prendermi se ci riesci”, “costruiamo un castello con tutti i mattoncini che abbiamo e mettiamoci una torcia accesa dentro così si vede che è abitato”, “leggimi una storia ancora”, “guardiamo un cartone ancora”, etc. etc. etc.

E, inevitabilmente, si tira a far tardi. Soprattutto ora che siamo in piena estate.

Dato l’evento memorabile, così, io e mio marito ci siamo regalati un bicchiere di ottime bollicine italiane: Mionetto per la precisione.

È un Prosecco DOC Treviso Extra Dry – MO Collection. Un capolavoro per il palato.

Io non amo particolarmente l’alcool ma a questo prosecco non so dire di no: è di una qualità unica e il giusto modo per condividere del tempo insieme, fra adulti, e farsi una coccola.

Ovviamente deve essere gustato freschissimo e, consiglio personale, con la compagnia giusta.

Tornare a parlare, sorridere e scherzare solo in due è un po’ come ritornare ragazzini, pensare ai nostri sogni, ai progetti. E anche se, ora che siamo genitori, ci sembra tutto un po’ troppo vuoto e silenzioso quando nostra figlia non ci gironzola attorno, sapete che vi dico? Ogni tanto un bel brindisi ci vuole. Eccome se ci vuole.

A noi. A tutta la strada che abbiamo percorso e a quello che siamo ora. Alla vita che ci sfida e alle soddisfazioni perché siano sempre più grandi e generose.

E così, fra chiacchiere, baci e sorrisi, Mionetto è stata la ciliegina sulla nostra torta.

Infatti, come diceva  Molière:

Grande è la fortuna di colui che possiede una buona bottiglia, un buon libro, un buon amico.

E io, in quella serata, avevo Mionetto nel bicchiere e mio marito, che è il migliore dei miei amici e sa tutto di me. Non avevo un buon libro, è vero, ma tanti aneddoti di cui parlare.

E ancora adesso mi chiedo se, quelle che mi salivano sul naso, erano solo bollicine o tutte le mie emozioni.

#mionettosummer #designdelgusto #mionettoprosecco
Buzzoole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *