Ogni storia merita un lieto fine – Save The Dogs

Come realizzare il tuo sogno…5 euro alla volta – Gimme5
16 dicembre 2017
Il tiralatte a misura di mamma: Easy Comfort di Philips Avent
20 dicembre 2017

Sono nata e cresciuta in campagna, chi mi segue da tempo lo sa già. E per me casa vuol dire famiglia. E la mia famiglia comprende anche gli animali. Mio padre è attaccatissimo ai suoi piccoli cagnolini senza pedigree, e li porta sempre con sé. Io ho una gattona trovatella che ama noi come noi amiamo lei. E poi Anna si diverte un sacco ad accarezzarla e a darle da mangiare.

Mi rendo conto che non tutte le realtà sono così.

In Romania, un Paese dell’Unione Europea in cui il randagismo è fuori controllo, spesso i cani vengono abbandonati e, quelli catturati, soppressi dalle autorità con metodi brutali.

E, alla sofferenza causata agli animali, si aggiunge anche quella della popolazione.

Così nel 2002 Sara Turetta, una ex pubblicitaria milanese, fonda Save the Dogs and other Animals: un’associazione che ha lo scopo di contrastare questo fenomeno ormai intollerabile, attraverso un approccio integrato che agisce su più versanti.

• La sterilizzazione dei cani randagi e di proprietà;
• l’identificazione e registrazione degli animali con il padrone;
• piani di educazione nelle scuole dell’obbligo campagne di sensibilizzazione che promuovano un corretto rapporto uomo-animali e atteggiamenti responsabili da parte dei proprietari;
• attività di lobby a livello nazionale ed internazionale per una legislazione che tuteli al massimo gli animali da compagnia e controlli in modo efficace ed etico la sovrappopolazione canina/felina;
• l’adozione nazionale ed internazionale degli animali abbandonati.

Rispetto a quest’ultimo punto, Save the Dogs and other Animals si spende per trovare, nel minor tempo possibile, una famiglia ai cani e ai gatti che vengono soccorsi dalla strada ma, purtroppo, non è sempre possibile. A causa di problemi di salute o comportamentali alcuni animali accolti nel rifugio Footprints of Joy restano per un periodo più lungo: ed è proprio a loro dedicato il programma di adozioni a distanza.

Al programma è stato dedicato un SITO.

Essere adottati a distanza è l’opportunità di ricevere cure, cibo e amore da una famiglia lontana, prima di incontrarne una reale. Allo stesso tempo questa lodevole iniziativa permette all’associazione di gestire al meglio i progetti e di fornire adeguata assistenza a tutti gli animali presenti nella struttura.

Un lavoro davvero ammirevole perché il loro obiettivo è quello di trasformare le singole storie travagliate di ogni animale in tanti lieto fine, realizzabili solo grazie all’aiuto di persone generose e sensibili.

E quelle persone possiamo essere noi. Come?

Acquistando almeno uno dei regali solidali in vista del Natale: QUI troverete tante t-shirt, felpe, tazze, taccuini e shopper…insomma, ce n’è per tutti i gusti!

Io ho già pensato di prendere qualcosa per la calza della Befana della mia bimba e di mio marito (sì, la Befana passa ancora anche per lui…).

Io sto con Save The Dogs perché ogni storia merita un lieto fine. E tu, sei con noi?

#adottamiadistanza #ad

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *