Come pulire senza usare prodotti chimici – Nheat

Semiperdo: il braccialetto che ritrova i bambini smarriti
12 luglio 2017
RC Auto: le 3 garanzie a cui fare attenzione – Sara Assicurazioni
25 luglio 2017

Pomeriggio d’estate: figlia in età pre-scuola dell’infanzia, sole, terrazzo, colori. A cera per la precisione.

Ci sono tutti gli elementi per fare una bella marachella. Come un bel “graffito” sulle piastrelle di un pavimento da esterni ruvido, poroso e difficile da pulire. Soprattutto tra le fughe delle mattonelle.

Inutile disperarsi perché so cosa usare per risolvere il pasticcio: secchio, straccio e detergenti chimici?

Non più, grazie.

Ora ho la lavapavimenti (e non solo) Nheat!

È una scopa leggerissima, che pesa solo 1,2 kg, e molto versatile perché può essere usata sia a corrente che senza.

In quest’ultimo caso basta applicare una salvietta cattura-polvere sulla sua base, nell’apposito vassoio di fissaggio, e il gioco è fatto. Ce ne sono già una decina in dotazione, nella confezione. Niente di più comodo per spolverare in velocità.

Nel mio caso, però, ho bisogno di tutta la forza igienizzante del suo calore per rimuovere le scritte lasciate sul pavimento dalla mia Banksy in erba.

E allora preparo Nheat all’impresa:

1. Applico 1 dei 2 morbidi e spessi panni in microfibra sul vassoio della scopa;

2. Riempio il serbatoio di Nheat, grazie al misurino in dotazione, con acqua del rubinetto (o acqua distillata/demineralizzata se quella del rubinetto è troppo dura). Addio detergenti.


Bastano solo 100 ML d’acqua per pulire fino a 90 MQ.

Ciò che più mi piace, soprattutto quando pulisco con Nheat dentro casa è che, all’interno del serbatoio, posso aggiungere anche una o due gocce di olio profumato o addirittura del mio ultimo profumo…non immaginate quanto renda più piacevole la stanza!

3. La collego alla presa elettrica e attendo 90 secondi finché la spia luminosa posta sulla testa della scopa cambia colore: da rossa (fase di riscaldamento) a blu (pronta per l’uso).

4. Muovo la maniglia verso il basso per disperdere il liquido del serbatoio nel panno in microfibra e, avvisata da un segnale acustico, posso iniziare ad usarla per 10 minuti continuativi.

Se la maniglia della scopa viene lasciata in posizione verticale per oltre 6 secondi, il conto alla rovescia dei 10 minuti si arresta. Il conteggio riprende quando abbasso nuovamente la maniglia.

Niente di più semplice. Sicuramente più a farsi che a dirsi 🙂

Bisogna ricordare sempre, al termine dell’utilizzo, di staccare la spina e lasciare raffreddare l’apparecchio sul tappetino di sosta in dotazione, e solo dopo di rimuovere il panno in microfibra sporco: è molto caldo e umido, perciò occorre fare attenzione. Con questa piccola accortezza evitiamo qualsiasi eventuale danno al nostro pavimento.

Insomma, per me Nheat è stata una rivelazione. La cosa spettacolare è che può essere usata anche per la pulizia delle finestre, quindi anche su tutte le superfici verticali o comunque alte e difficili da raggiungere.

Se volete saperne di più e capire come funziona il processo esotermico che Nheat usa per la pulizia di tutti i pavimenti (compresi quelli di legno e parquet), ma anche semplicemente quanto costa, visitate il loro sito.

Ah, dimenticavo: se la registrate sul sito, entro 3 mesi dall’acquisto, la garanzia è a vita. Avete capito bene: A VITA! Non serve aggiungere altro.

Quando i lavori di casa si semplificano è sempre un piacere ed ora Nheat è il mio “mai più senza”!

Provatela e poi fatemi sapere se è stata una rivelazione anche per voi 😉

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *