Mai più senza inchiostro – HP Instant Ink

Come far lavare i denti ai bambini? Giocando! – Philips SoniCare for Kids
16 aprile 2018

Dato che ho ricevuto diversi messaggi dopo aver pubblicato il post sul servizio HP Instant Ink, ho deciso di scriverne ancora per spiegare come mi sto trovando.

Che dire…dopo qualche mese di utilizzo non mi sento che di confermare quanto già detto: la stampante che ho ricevuto a casa, la HP ENVY Photo 6230 è davvero all’avanguardia, efficiente e facile da usare (oltre che bellissima!).

Una volta connessa alla rete il gioco è fatto: ho attivato il servizio HP Instant Ink, tra l’altro completamente gratuito per i primi 4 mesi con l’acquisto di una nuova stampante HP (deve essere un modello compatibile con l’attivazione del servizio; nella mia era indicato nella confezione), ed ho potuto iniziare ad usufruire del servizio.

Di una comodità unica. E anche il mio portafoglio ringrazia!

Sì perché, come vi ho già detto, è la stampante a comunicare ad HP quando inviarmi altro inchiostro direttamente a casa. Io non devo preoccuparmi di nulla.

Dopo i primi mesi di prova (ma anche in qualsiasi momento durante l’utilizzo) è possibile modificare o annullare il piano di stampa prescelto al momento dell’attivazione del servizio. Senza il pagamento di nessuna penale.

Provarlo non costa nulla, anzi, conviene. Decisamente.

Al momento della sottoscrizione dell’abbonamento HP Instant Ink è possibile scegliere tra 4 diversi piani di stampa.

C’è quello completamente gratuito, per chi stampa solo 15 pagine al mese;

quello occasionale, per chi stampa 50 pagine al mese (2,99€/mese);

il piano moderato, per chi stampa 100 pagine al mese (4,99€/mese)

e infine quello frequente, con 300 pagine al mese (9,99€/mese).

Se si stampa meno del previsto, le pagine non utilizzate in un mese possono essere accumulate con quelle del mese successivo.

Se si stampa più del previsto, è possibile aggiungere un set aggiuntivo di pagine al costo di 1€.

Di una semplicità e comodità senza eguali.

Il pacchetto delle cartucce mi è stato recapitato direttamente a casa dal postino, come una raccomandata: ho firmato per ritirarlo.

E mi è arrivato prima che terminassi l’inchiostro già installato nella stampante.

Tirando le somme, a distanza di qualche mese dall’attivazione, non posso che dirmi soddisfatta e consigliare #HPInstantInk.

Se state pensando ad una nuova stampante, date un’occhiata a quelle di HP che danno la possibilità di usufruire di questo nuovo servizio: sono certa che ve ne innamorerete, proprio come me, e non ne potrete fare più a meno.

Poi mi raccomando, fatemi sapere come vi trovate. Ci conto!

#ad

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *