La mia torta di San Valentino

Ciambella pere e cioccolato
6 novembre 2016
Muffin alle carote e cioccolato fondente
22 maggio 2017

Oggi è San Valentino e, per regalarvi un po’ di dolcezza, ho pensato di postarvi la ricetta della mia torta super golosa…che va bene per ogni occasione, a dir la verità!

È molto semplice. Partiamo dagli ingredienti.

  • 4 uova
  • 250 gr di zucchero
  • 200 ml di latte
  • 125 ml di olio di semi (io uso quello di girasole)
  • 350 gr di farina
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 50/100 gr di cioccolato fondente (a seconda dei gusti)
  • Marmellata di albicocche q.b. (potete metterne anche di altri gusti, meglio se un po’ aspra…c’è già tanta cioccolata!)

Iniziamo sbattendo le uova con lo zucchero. Poi aggiungiamo il latte e, sempre mescolando, l’olio di semi. Infine incorporate la farina e la bustina di lievito. Non avvilitevi se l’impasto vi sembra tutto un grumo: con un po’ di olio di gomito, o una frusta elettrica, riuscirete in brevissimo tempo a renderlo vellutato ed omogeneo.

L’impasto è già pronto. Facile, vero? Ora versatelo in uno stampo profondo perché la torta crescerà parecchio. Consiglio di usare la carta da forno. In occasione di San Valentino, ho deciso di provare gli stampi di carta a forma di cuore e, dato che non erano grandissimi, ne ho preparati due.

Ora tritate grossolanamente il cioccolato fondente e distribuitelo sulla superficie dell’impasto.

Infornate per 30 minuti a 180° ed il gioco è fatto!

Ora che avete una nuvola di soffice ciambella, una volta raffreddata, potete dividerla a metà e farcirla con la marmellata. Ricomponete il dolce e, per ottenere un effetto ancora più cioccolatoso-libidinoso, ricopritela con la glassa al cioccolato (sciogliete un po’ del cioccolato fondente che vi è rimasto, a bagnomaria, con un goccio di latte).

Questa è la colazione che ho preparato per il mio marito e la mia bimba…poi che l’abbia mangiata anche io (come se non ci fosse un domani) non è il punto. L’importante è il sorriso che ho visto spuntare nei loro visi, quando l’hanno trovata sul tavolo della cucina, questa mattina. E sentirmi dire: “È buonissima” mi ha fatto felice, più di sentirmi augurare un buon San Valentino. Meglio di questa torta solo i baci. Quelli veri però.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *