Capesante al forno – antipasto di pesce
7 gennaio 2017

1a-frittatadispaghetti

Sono stata sfidata da mio marito: preparare un piatto freddo, appetitoso e semplice da servire, in occasione di un pranzo in ufficio. “Ognuno porta qualcosa di diverso. Al dolce, frutta, affettato e verdure ci pensano già gli altri…noi cosa possiamo fare?”. Bella domanda.

Ho immaginato subito a cosa si mangia ad un pic nic. I panini però erano decisamente fuori luogo e l’insalata di riso ad ottobre, mentre fuori diluvia, altrettanto.

Così mi è venuta in mente la frittata di spaghetti. Gustosa e sostanziosa, ottima come antipasto o piatto unico.

Ecco gli ingredienti:

  • spaghetti lessati (io ho usato il numero 5. Se ne avete di avanzati potete riciclarli qui, anche se già conditi)
  • 5 uova
  • 50 gr di parmigiano reggiano grattuggiato
  • 100 gr di provola dolce (potete provare anche con la piccante o la scamorza affumicata)
  • un pizzico di pepe
  • 50 gr di pancetta
  • olio evo q.b.
  • 100 gr di latte
  • uno spicchio d’aglio in camicia

Come in ogni frittata che si rispetti, gli ingredienti possono essere aggiunti e sostituiti a proprio gusto o con quello che vi offre il frigo: mozzarella, groviera, prosciutto cotto, wurstel…tutto può andare. Largo alla creatività!. Quella che vi riporto sotto è la mia versione.

Iniziate cuocendo la pasta in abbondante acqua salata: una volta scolata, mentre la fate intiepidire, aggiungete un filo d’olio.

Nel frattempo tagliate a dadini piccini picciò il formaggio e a striscioline la pancetta. Sbattete tutte le uova in una ciotola, unite i cubetti di formaggio e mescolate.1

Poi aggiungete anche la pancetta appena tagliata e il latte. Pepate e mescolate per amalgamare bene il tutto.

Ora è il momento della cottura. In una padella grande versate un filo d’olio e lasciate imbiondire uno spicchio d’aglio in camicia. Levatelo e versate gli spaghetti (distribuiteli uniformemente su tutta la padella): fateli soffriggere per qualche minuto, senza toccarli, e poi distribuite il composto delle uova su tutta la superficie.3

Lasciate cuocere un paio di minuti, aggiungete il parmigiano reggiano grattuggiato e poi coprite con un coperchio.

La frittata deve cuocere, a fuoco moderato, per circa 15/20 minuti. Se, scuotendo la padella avanti e indietro, si stacca bene dal fondo è arrivato il momento di girarla.

Io mi sono aiutata con il coperchio. Lasciatela cuocere per almeno altri 5/10 minuti, senza coprirla, anche da quel lato. Fate sempre la prova dello “scuotimento padella” per verificare se la cottura è ultimata.4

Preparate un bel piattone da portata e fatela scivolare sopra.

Calda o tiepida è veramente buonissima.

Se dovete servirla fredda, come me, tagliatela a tranci, così sarà anche bella da vedere.6

Che dire: esperimento riuscito!.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *