Educazione sentimentale
9 luglio 2016
Come ti stresso il pupo
15 luglio 2016

17_FOTO_HOME-MADE

Da quando sono mamma, non so se è capitato lo stesso anche a voi, sono ufficialmente diventata una fotografa amatoriale. Non ci sono dubbi. Ho un portfolio di foto della mia piccola che, sono certa, nemmeno Cindy Crawford o Claudia Schiffer negli anni d’oro. Tutto grazie (o per colpa) del digitale. Io sono una di quelle mamme che realizza scatti uno dietro l’altro alla propria bimba, usando la macchina fotografica alla stregua di un mitra, nella speranza che almeno una foto sia venuta bene. E funziona. Peccato aver dovuto comprare una memoria esterna al pc per poter archiviare le migliaia di foto quasi identiche scattate alla gnometta di casa: di solito si differenziano per un sopracciglio un po’ più inarcato, la bocca leggermente più arricciata o il ciuccio magicamente sparito. Come capirete, sto rimandando già da un anno la selezione delle migliori per la stampa. E così, nel frattempo, peggioro le cose perché ne sto accumulando altri giga. E’ un cane che si morde la coda. Sto sguazzando nel mio cul-de-sac convincendomi che posso farlo quando voglio. Come no.

Fortunatamente per la mia piccola, non ho mai avuto l’ambiziosa idea di imitare le pose che realizzano i fotografi di bambini professionisti: sono stati molto più audaci ed ottimisti, invece, i genitori dei bimbi che trovate nelle foto qui sotto.1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 14

Davvero esilaranti, non trovate?. Poveri piccoli modelli. Una volta cresciuti siete autorizzati a chiedere un aumento della paghetta. Un risarcimento vi spetta.

(Fonte foto: Web)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *