Ciambella morbidissima
24 aprile 2016
Biscotti di Frolla Montata (impasto per sparabiscotti)
12 maggio 2016

DOLCE ALL'ANANASApro la dispensa e sento delle vocine, flebili flebili, che dicono: “Siamo quaggiùùù…vieni a liberarciiii…”. Sposto le scatolette di tonno, il bottiglione dell’olio e, nell’angolo in basso dello scaffale, vedo lattine di ananas abbandonate a loro stesse da ormai troppo tempo. Poverine. Chissà quante altre volte hanno cercato di attirare la mia attenzione ma non ce l’hanno fatta. E quante volte le ho snobbate preferendo barattoli di marmellata. Ma non oggi. Oggi è arrivato il loro momento. Il momento del dolce all’ananas. Finalmente protagoniste. Wow.

E’ un classico del mio ricettario di famiglia. E’ una ciambella diffusa, e molto probabilmente la conoscete già anche voi, ma ne faccio un post perché semplice e gustosa…e poi dovevo liberare le fettine di ananas dalla loro prigionia in dispensa, ricordate?.

Indossate il grembiule che si parte!.

Ingredienti:ingredienti ANANAS

  • 400 gr di farina
  • 350 gr di zucchero
  • 100 gr di burro (io ho usato olio evo)
  • 2 uova
  • 1 bustina di lievito
  • 1 bustina di vanillina
  • 15 fette di ananas sciroppato (anche quelle nel loro liquido di conserva naturale vanno benissimo): sgocciolatele bene e frullatene 8.

Iniziamo lavorando il burro (o l’olio evo), a temperatura ambiente, con gr. 300 di zucchero fino ad ottenere una crema. Se, come me, versate per errore tutti i 350 gr nell’impasto non preoccupatevi: viene buonissima lo stesso. E poi si sa che siamo persone dolci. Continuate unendo le uova, l’ananas frullato (8 fette) e la vanillina. Mescolate per bene. Ora è il momento della farina miscelata, precedentemente, con il lievito della bustina. Abbiate cura di far conoscere tutti gli ingredienti, fra loro, amalgamandoli con grazia. L’impasto è pronto.

Se avete seguito correttamente la ricetta, vi rimangono 7 fette di ananas sgocciolate: passatele nei 50 gr di zucchero rimasti e mettetele sul fondo di uno stampo ben imburrato. Se quello che avete è grande, come nel mio caso, potete usare anche 8…9 fette…regolatevi a piacimento e senza sensi di colpa. In fondo lo state facendo per loro. Infine versateci tutto l’impasto sopra. E il dolce è fatto.

Infornate a 180° per circa 1 ora. Il profumo vi suggerirà quando il dolce è pronto: io ho spento il forno dopo 50 minuti. Ho terminato la cottura lasciandolo lì dentro.

La ciambella è buona e abbondante. Risolvete l’ora del tè, diverse colazioni e il fronte di liberazione dell’ananas, tutto in un colpo. Se volete, una volta sfornata, potete decorare con ciliegine rosse candite. Personalmente non mi piacciono nel sapore ma, esteticamente, danno quel tocco di colore che manca.

Ora che sapete tutto, andate e liberate anche voi dalle vostre dispense i barattoli di ananas dimenticati…non saranno stati inscatolati invano. Peccato che, in questa maniera, questo frutto tropicale possa far poco contro la ritenzione idrica. Me ne farò una ragione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *