Credo che le donne siano pazze…(da una riflessione di William Golding)

I 10 comandamenti di una mamma
8 aprile 2017
Buon 1° compleanno Buongiornomamma.it!
12 aprile 2017

Mi sono imbattuta in uno splendido pensiero del grande William Golding, Premio Nobel per la Letteratura britannico. Riguarda tutte noi donne e lo condivido come spunto di riflessione.

Credo che le donne siano pazze a pensare di essere uguali agli uomini. Sono di molto superiori, da sempre.

Qualunque cosa tu dia ad una donna, lei la migliora.

Se le dai dello sperma, lei ti dà un bambino.

Se le dai un’abitazione, lei crea una casa.

Se le dai del cibo, lei ti darà un pasto.

Se le dai un sorriso, lei ti darà il suo cuore.

Le donne moltiplicano e migliorano i doni che ricevono.

Concordo con Golding. Noi donne, in effetti, siamo un po’ strane. Tutto il giorno corriamo dietro la vita, ne scandiamo i momenti con grande perizia (amore, figli, casa, lavoro…) eppure continuiamo a non credere troppo in noi stesse. Al nostro valore, alla nostra importanza. Forse ce ne rendiamo meglio conto dopo aver messo al mondo un figlio.

Eppure siamo forza allo stato puro. Resistenza. Esempio. Fragilità. Dolcezza. Tutto nello stesso momento. Un complesso equilibrio di elementi che ci rendono speciali…anche un po’ magiche, se mi passate il termine.

Mi torna alla mente un vecchio proverbio africano che recita così:

Se le donne abbassassero le braccia, il cielo cadrebbe.

È la verità, ne sono sempre più convinta. Siamo dei veri e propri pilastri. E chi ci ama davvero spesso l’ha capito molto prima di noi.

Poi, adesso che ci penso, che fatica sempre braccia all’aria…il mascarpone me lo merito sul serio. Doppio. E con una palla di profiterol sopra. La panna no, grazie, che voglio star leggera (si capisce che sono ancora in astinenza da dolci, vero?).

Sempre avanti tutta donne: ingraniamo la quarta che il mondo ci aspetta!.

Se non avete la patente, non preoccupatevi, passo a prendervi io : sono quella con le tendine parasole di Minnie e Topolino 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *