Come imparare a contare giocando! – Play-Doh

Il nuovo Junior Chicken di McDonald’s. Come cambierà l’Happy Meal nei prossimi anni?
28 marzo 2018
HP Instant Ink: ora penso solo a stampare
11 aprile 2018

La matematica è il gioco più bello del mondo

diceva Richard J. Trudeau

Imparare i numeri e a contare: che grandissima scoperta.

Mi ricordo ancora la sensazione di appagamento quando riuscivo a risolvere correttamente un problema o una equazione complessa. Eppure non ho mai particolarmente amato la matematica. Ho sempre fatto il mio dovere a scuola ma, nonostante anni di corteggiamento, non è mai riuscita a farmi capitolare davvero fra le sue braccia (ed è così che mi son sposata un ingegnere…ma questa è un’altra storia).

Così quando Hasbro Italia mi ha dato la possibilità di giocare con mia figlia a Play-Doh “Modella&Impara” nella versione “numeri e primi conti” ne sono stata davvero felice.

Prima di tutto perché amiamo le paste Play-Doh. Io ed Anna ci giochiamo quasi ogni giorno da un anno a questa parte: le usiamo praticamente per qualsiasi cosa ci suggerisca la fantasia.

Questa linea però non la conoscevamo e quando è arrivata a casa abbiamo deciso di rimediare subito.

Non lasciatevi ingannare dalle dimensioni della scatola, perché dentro c’è di tutto:

3 piccoli vasetti di pasta Play-Doh dai colori brillanti,

8 stampini di animali marini realizzati ad hoc per le mani dei più piccoli (divertentissimi!),

un mazzo di carte numerate da 1 a 10 (sono di cartone molto spesso e possono essere utilizzate sia fronte che retro, in modo diverso),

4 scenari di gioco (in due tovagliette fronte e retro),

e una “guida per il tempo insieme” che raccoglie una serie di utilissimi suggerimenti per realizzare delle attività, dalle più semplici alle più complesse, con i propri figli.

Anna non conosce ancora i numeri fino a 10 così, per cominciare, l’ho fatta giocare solo con quelli che usa abitualmente. Devo dire che questo gioco è stato davvero una scoperta: abbiamo usato le carte illustrate, i timbri e la pasta Play-Doh per contare. Penso non si sia mai divertita tanto a farlo.


Poi ho scoperto che sa benissimo quali animali vivono sulla spiaggia e quali, invece, nuotano nel mare (ogni stampino ne rappresenta uno diverso: delfino, medusa, stella marina, pesce, ostrica, etc.). Non ne ha sbagliato uno, mi ha proprio stupita.

Abbiamo continuato giocando a confrontare i numeri e riconoscere quelli più grandi da quelli più piccoli. Ripetendo il gioco più volte gli errori diminuiscono e la sicurezza aumenta. E trovo sia la vera caratteristica impagabile di questa nuova linea Play-Doh.

Poi di giochi se ne possono fare tanti altri. Se i bimbi hanno già un po’ di manualità e spirito d’osservazione possono anche, molto semplicemente, “scrivere” il numero che trovano sulle carte modellando la pasta a mo’ di serpentello (proprio come quello che si fa per tagliare gli gnocchi di patate).

L’unico limite è sempre quello della propria immaginazione. E si sa: quella porta dappertutto. Con Play-Doh non c’è nemmeno bisogno di chiudere gli occhi per ricominciare. E divertirsi ad imparare non ha prezzo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *