Capesante al forno – antipasto di pesce

Frittata di spaghetti
8 ottobre 2016
Spiedini alla siciliana – Liebig
11 gennaio 2017

In occasione dell’ultimo cenone di San Silvestro ho deciso di cucinare il pesce. Pensando ad un antipasto caldo mi sono venute subito in mente le mie adorate capesante: quanto mi piacciono!.

Se cercate un entrée di sicuro effetto, gustosa e velocissima da realizzare, avete fatto bingo.

Vi dico come ho fatto io.Acquistate almeno un paio di capesante per persona (se invitate me a cena almeno 4 sono solo le mie, io vi ho avvertito): pulitele e lavatele bene, togliendo i molluschi e il corallo, la parte rossa, dalla loro conchiglia. Noterete della sabbiolina. Mi raccomando, sciacquate tutto con cura in abbondante acqua. Poi fate la stessa cosa con i gusci: tenete solo i migliori e fateli asciugare.

In una ciotolina, a parte, tritate un piccolo pezzettino d’aglio e prezzemolo. Regolatevi, per le quantità, in base a quante capesante dovete cucinare: per una dozzina basta uno spicchio d’aglio e ½ o anche 2, se proprio vi piace. Aggiungete olio evo quanto basta. Spolverate con un pizzico di sale e pepe e mescolate accuratamente per amalgamare bene gli ingredienti.

A questo punto rimettete i molluschi nelle conchiglie messe da parte e insaporiteli con il sughetto appena fatto: completate l’opera con una spolverata di pangrattato.

Facendo tesoro dei consigli di Barbieri a Masterchef, prima di infornare, un altro filo di olio evo non ci sta mai male.

Ora è il momento della cottura. Mettete le conchiglie sulla leccarda, magari con un bel foglio di carta forno sotto, e gratinatele per circa 15 minuti a temperatura bassa. Non appena la superficie sarà rosolata, potete servire.

Squisite!!!. Con la stessa salsina si possono cucinare anche le cozze.

L’unico neo di questa ricetta è il costo delle capesante: mi si stringe il cuore tutte le volte che le pesano insieme al guscio, come è ovvio che sia, sapendo che poi potrò mangiare solo il cicciolino di pesce che c’è dentro. Ecco perché le cucino solo in occasioni speciali. Purtroppo finiscono sempre troppo velocemente ma la loro bontà è indiscutibile.

Mi dicono che vendono anche sacchetti contenenti solo i molluschi, ad un prezzo più contenuto, ma io non li ho mai trovati quando mi servivano. Poi le vedo al bancone del pesce, in tutta la loro magnificente conchiglitudine, e le compro sempre lì. Fregata da dei molluschi, si può?.

2 Comments

  1. Simona ha detto:

    Questa ricetta me la segno. Mi hai fatto venir voglia di capesante!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *